Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
estate 2017
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
EasyWay
easyway ithaca dgtren

easyway conference

EasyWay è il nuovo programma europeo che, nel quadro del Programma Multi-Annuale 2007- 2013 della Commissione europea, ha riunito sia i precedenti progetti euroregionali (ARTS, CENTRICO, CONNECT, CORVETTE, SERTI, VIKING e STREETWISE, sia quelli nuovi (ITHACA), al fine di costituire un progetto di dimensione europea per l’utilizzazione e l’ottimizzazione delle più innovative tecnologie applicate ai trasporti stradali, la promozione dell’interoperabilità dei sistemi implementati e il miglioramento delle infrastrutture esistenti, con enormi vantaggi in termini di incremento della sicurezza e della affidabilità della rete TERN (Trans-European Road Network).

 

mappa

 

Questo programma, che beneficia dei contributi tecnici e di indirizzo della Commissione europea, dei 23 Stati Membri aderenti, nonché dei gestori delle grandi infrastrutture stradali europee, vede la partecipazione diretta dell’AISCAT e della maggior parte delle Associate, sotto il coordinamento tecnico-amministrativo nazionale di SINA S.p.A. (Associata Aderente AISCAT).

L’Italia riveste di fatto un ruolo particolarmente rilevante con quasi il 13% del programma (sia in termini di investimenti nazionali che di co-finanziamento comunitario) e con il contributo prestato, soprattutto per quanto riguarda l’integrazione di alcuni Paesi di recente adesione all’Unione europea. Il nostro Paese è stato infatti promotore dell’integrazione di Romania, Bulgaria e Cipro nella pianificazione dello sviluppo ITS, attraverso la creazione di una nuova area denominata “ITHACA” (della quale fanno parte anche la Grecia e le regioni meridionali italiane).

Nell’ambito di EasyWay, ed in linea con gli orientamenti della Commissione europea, il piano strategico italiano si indirizza verso lo sviluppo e l’implementazione armonizzata di infrastrutture, sistemi telematici e servizi di gestione del traffico e di informazione all’utenza, strumenti indispensabili per una mobilità sostenibile, sicura e ambientalmente compatibile.

Ed è in quest’ottica che trova ragione l’adesione al programma da parte del settore delle autostrade a pedaggio italiane, da lungo tempo fortemente impegnato (come evidenziato dagli ingenti investimenti nel campo degli ITS e della ricerca applicata) nel costante potenziamento della propria rete lungo tutto il territorio nazionale e, al contempo, nella definizione di una rete e di uno spazio comune senza confini, sempre più europeo.

 

 

arts centrico connect corvette serti viking streetwaise