Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
enspa 2020
 
15 gennaio 2020

AISCAT: I DATI DI ANCE SU SPESA DI MANUTENZIONE DEI CONCESSIONARI AUTOSTRADALI SONO ERRATI.

GLI IMPORTI SONO SUPERIORI A QUANTO SPENDONO ANAS E CONCESSIONARIE FRANCESI E SPAGNOLE. CONFRONTI BASATI SU DATI PUBBLICI.

I dati forniti dall’Ance sull’andamento delle spese di manutenzione dei concessionari autostradali italiani non sono corretti, in quanto basati su un calcolo errato dell’ANAC, già chiarito dalla nostra associazione lo scorso luglio. In particolare, ANAC aveva messo impropriamente in relazione tra loro le spese di manutenzione con le spese complessive delle concessionarie, includendo anche quelle per investimenti. E’ invece risaputo e certificato che le concessionarie italiane spendono molto più di Anas in manutenzione. Il complesso delle concessionarie italiane aderenti ad AISCAT spende in manutenzione per chilometro di infrastruttura una cifra mediamente superiore a 100 mila €/anno (periodo 2013-2017), pari a circa 5 volte di più rispetto a quanto spende ANAS sulla propria rete (19 mila €/anno tra il 2013 e il 2016). Un dato superiore anche alla spesa media di un paniere di concessionarie di Francia e Spagna. I confronti sono basati su dati pubblici, disponibili a chiunque.

<< news precedentinews successive >>