Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
05 ottobre 2016

Firma protocollo d’intesa per contrasto evasione pedaggio. Incontro AISCAT-Polizia Stradale Bardolino 2016

Nel pomeriggio di lunedì 3 ottobre, nell’ambito dell’ormai tradizionale appuntamento annuale tra Polizia Stradale ed Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori), quest’anno ospitato dalla Società Autostrada del Brennero nella suggestiva località di Bardolino, è stato siglato dal Presidente AISCAT Fabrizio Palenzona ed il Direttore Centrale delle Specialità Roberto Sgalla il Protocollo d’intesa relativo alla “Sperimentazione per il piano nazionale di attività istruttoria e sanzionatoria in caso di pedaggio autostradale non corrisposto all’atto di uscita dall’autostrada”







L'omissione del pagamento del pedaggio autostradale è una condotta antigiuridica che ha una grande rilevanza anche per l’evasione fiscale conseguente. Infatti, il 52,7% dell'incasso complessivo lordo degli introiti delle Concessionarie costituisce introito per l'Erario (proventi derivanti da diritti di concessione, tassazione degli utili d'impresa, imposta sul Valore Aggiunto, ecc). Al fine di contrastare il fenomeno dell’evasione la legge ha reso legittimo l' accertamento della violazione anche al personale dei concessionari autostradali e stradali e dei loro affidatari del servizio di riscossione, previo superamento dell'esame di qualificazione.







Polizia Stradale ed AISCAT hanno predisposto una procedura ad hoc per l’accertamento e la contestazione della violazione, che regolerà l’attività di cooperazione tra Società concessionarie e Sezioni Polizia Stradale, procedura che è stata compendiata nel Protocollo d’Intesa.







L’attuazione della nuova procedura è stata già avviata a livello sperimentale nei Compartimenti Piemonte e Liguria ed è in previsione l’estensione a breve all’intero territorio nazionale.







All’utente inadempiente, oltre alla richiesta di pagamento del pedaggio, sarà notificato dalla Polizia Stradale un verbale di contestazione per il corrispondente illecito previsto dal Codice della Strada (art. 176, comma 21) e dovrà pagare, oltre al pedaggio (comunque dovuto) 85 euro (entro 60 gg). Al proprietario del veicolo sarà, inoltre, richiesto di indicare chi fosse alla guida al momento del transito, affinché nei confronti di quest’ultimo, siano decurtai 2 punti dalla patente. Se l proprietario non risponde riceverà un altro verbale di contestazione







<< news precedentinews successive >>