Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 

Roma, 25 ottobre 2005

 

A TRIESTE AISCAT E POLIZIA DELLA STRADA PER SICUREZZA EUROPEA

 

Si sono conclusi oggi a Trieste i lavori del tradizionale incontro annuale tra l’AISCAT – Associazione Italiana delle Società Concessionarie di Autostrade e Trafori e la Polizia Stradale.

 

L’incontro, organizzato quest’anno sotto l’egida della Carta Europea della Sicurezza Stradale della Commissione Europea e ospitato dalle Autovie Venete, ha costituito una importante sede di confronto sulla sicurezza del traffico attraverso i Paesi europei.

 

I delegati sono stati accolti dal Sindaco di Trieste, Roberto Di Piazza, dal Prefetto della città dottoressa Sorge Ludovici, dal Questore Domenico Mazzilli e dall’Assessore Lodovico Sonego, in rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia, ad una cena di gala presso il Palazzo del Governo in Piazza Unità d’Italia.

 

I lavori, che si sono svolti nella sala del Ridotto del Teatro “Giuseppe Verdi”, sono stati aperti dal Presidente di Autovie Venete, Aldo Burello e hanno visto gli interventi di: Fabrizio Palenzona, Presidente dell’AISCAT; Antonio D’Alì, Sottosegretario al Ministero degli Interni; Paolo Uggè, Sottosegretario al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture; Pasquale Piscitelli, prefetto Capo delle Specialità della Polizia di Stato; Antonio Giannella, Direttore del Servizio di Polizia Stradale; un rappresentante della Commissione Europea e  Massimo Schintu, Segretario Generale dell’Associazione.

 

Alla platea, composta da operatori del servizio della Polizia della Strada delle Concessionarie italiane di autostrade a pedaggio, il Presidente Palenzona ha illustrato gli obiettivi e le sfide che tutti gli operatori dovranno affrontare in un futuro nel quale il traffico stradale vedrà crescere gli scambi transfontalieri e le quote della mobilità internazionale.

 

La scelta di Trieste, come sede dell’incontro, è il riconoscimento del ruolo storico di crocevia internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, congiunto a quello, nuovo, di caposaldo del corridoio Europeo V che sosterrà la crescita dei traffici di attraversamento lungo un asse destinato a divenire sempre più importante per l’Europa, come testimoniato dall’ampia partecipazione di operatori europei.

 

 

<< news precedentinews successive >>