Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
estate 2017
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 

Roma li 12 agosto 2003

 

 

PEDAGGI AUTOSTRADALI: NOTIZIE FALSE E FUORVIANTI.

L’AISCAT precisa che le tariffe autostradali italiane sono tra le più basse d’Europa a fronte di una rete tra le più sicure e confortevoli

 

In relazione alle recenti notizie, apparse sulla stampa, che indicano i pedaggi autostradali in Italia come i più elevati d’Europa, l’Associazione Italiana delle Società Concessionarie di Autostrade e Trafori ritiene necessario ristabilire la realtà dei fatti proponendo la tabella di comparazione dei pedaggi di vari Paesi:

 

PAESI

TARIFFA MEDIA CHILOMETRICA

AUTOVETTURE

TARIFFA MEDIA CHILOMETRICA

MEZZI PESANTI

Grecia

0,017 Euro

2 assi: 0,0305 Euro

4 assi: 0,037 Euro

Francia

0,0673 Euro

0,1891 Euro

Ungheria

0,11 Euro

0,32 Euro

Italia

0,05249 Euro

0,12856 Euro (5 assi)

Portogallo

0,06 Euro

0,15 Euro

Spagna

0,0799 Euro

0,1298 Euro

Ucraina

0,033 Euro

0,12 Euro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inoltre, con riferimento a calcoli di dubbia provenienza relativi all’incremento medio delle tariffe autostradali, l’AISCAT conferma il dato, già pubblicato, che vede un incremento delle tariffe per il 2003 rispetto al 2002, mediato sul traffico, pari a +2,83%, mentre quello dell’anno precedente era stato +2,42% e ricorda che l’adeguamento tariffario – previsto dalle convenzioni di concessione – è condizione necessaria ad alimentare il meccanismo di autofinanziamento per manutenzioni e, soprattutto, nuove opere.

 

 

 

<< news precedentinews successive >>