Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
estate 2017
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 

News e Comunicati

Roma, 29 marzo 2002

Aiscat - obbligatorieta' del pagamento del pedaggio
Massiccio sforzo di informazione ed assistenza agli utenti da parte delle Concessionarie autostradali

Sulle ricorrenti iniziative - ultima quella della nota odierna del Codacons - volte a stabilire connessioni, in realtà non esistenti, tra obbligo di pagamento del pedaggio e possibili code lungo le autostrade, l'AISCAT - l'Associazione Italiana delle Società Concessionarie di Autostrade e Trafori - ribadisce che il pedaggio costituisce una quota di ammortamento dei costi sostenuti per la costruzione e la gestione della rete autostradale, e non il corrispettivo di un servizio reso, il cui costo si vorrebbe legare, in maniera erronea, alle modalità di erogazione del servizio stesso, la cui qualità è peraltro elemento prioritario delle politiche aziendali di tutte le Concessionarie. A tale proposito anche il Codice della Strada, all'articolo 176, prescrive che sulle autostrade, per il cui uso sia dovuto il pagamento del pedaggio, i conducenti devono corrispondere il pedaggio secondo le modalità e le tariffe vigenti.
Quanto poi ai livelli tariffari italiani, definiti in maniera apodittica "tra i più costosi in Europa" l'AISCAT riafferma per l'ennesima volta che tale affermazione non corrisponde a verità, essendo invece i pedaggi autostradali italiani in media inferiori a quelli dei Paesi europei con una rete assimilabile alla nostra, come potrebbe facilmente verificare chiunque fosse animato dall'intento di fornire una informazione corretta.
Sui possibili disagi che, in occasione degli esodi, si possono registrare per la abnorme quantità di traffici che interessano la rete, l'AISCAT, oltre a ricordare che tutte le strutture delle società concessionarie sono mobilitate giorno e notte per attenuarli, ribadisce ancora una volta l'invito all'utenza di servirsi di tutti i servizi informativi messi in campo per assicurare l'aggiornamento in tempo reale sulla transitabilità e sulle condizioni di circolazione. Ricorda, come ampiamente ripreso dalla stampa in questi giorni, il comunicato diramato ad inizio settimana che, sul punto, si riproduce.

Numeri utili per essere aggiornati in tempo reale sulla transitabilità e sulle condizioni di circolazione:
CCISS 1518
Società AUTOSTRADE 06/43632121
Autostrada del Brennero 800-279940
Società Autostradali Piemontesi 800-806026
Aut. Serravalle-Milano 02/89200418-20
Aut. Brescia-Padova 800-012812
Aut. della Cisa 800-043330
Viaggiando 800-996099
Servizi informativi tipo teletext
Televideo Rai alla pag. 647  
Mediavideo alla pag. 170  
Informazioni radiofoniche
ISORADIO 103.3  
RTL 102.5  
ONDAVERDE RAI  
RAS (lingua tedesca)  
NBC  
Radio Pico  

 

<< news precedentinews successive >>