Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
estate 2017
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
30 dicembre 2009

AISCAT PRECISA

L’Aiscat ricorda, per chiarezza istituzionale e con particolare riferimento ad alcune dichiarazioni di esponenti politici dell'attuale opposizione, che gli incrementi autorizzati sono previsti in base a Convenzioni firmate con il precedente Governo, che di fatto aveva annullato unilateralmente i contratti in essere con le concessionarie autostradali italiane, imponendo la stipula di una nuova Convenzione.

L'Aiscat sottolinea, inoltre, che detti incrementi tariffari sono direttamente correlati agli investimenti previsti dai contratti con lo Stato, già effettuati o in corso, in base agli schemi approvati.

Inoltre l'Aiscat ricorda che detti schemi sono coerenti agli equivalenti sistemi europei, e che il ritrovato e riaffermato rispetto degli impegni assunti tra Concedente e Concessionari costituisce un primo passo per recuperare sui mercati finanziari quella credibilità che era stata in precedenza fortemente compromessa da comportamenti demagogici e gravemente lesivi dell’immagine e degli interessi del Paese.

L'Aiscat, infine, sottolinea che gli impegni in essere delle Concessionarie sono finalizzati, attraverso l'eliminazione dei colli di bottiglia presenti sulla rete, al potenziamento e alla modernizzazione del sistema infrastrutturale italiano, con evidenti vantaggi per la collettività, per la mobilità sostenibile e per la competitività dell'intero sistema produttivo del nostro Paese.

<< news precedentinews successive >>